FESTIVAL NAZIONALE DELL’ECONOMIA CIVILE 2019 (Firenze, 29-31 Marzo 2019)

Manca poco più di una settimana ad uno degli eventi più interessanti nel panorama della sostenibilità e dell’economia civile in Italia.

Il Festival Nazionale dell’Economia Civile (quest’anno alla sua prima edizione) che si svolgerà a Firenze (presso il Salone del Cinquento di Palazzo Vecchio) dal 29 al 31 Marzo è un’iniziativa che nasce dalla collaborazione di Federcasse, NeXt e SEC (Scuola di Economia Civile) figlia dell’omologa manifestazione (il Festival dell’Economia Civile) che da tre anni a questa parte si è svolta a Campi Bisenzio.

Un evento rivolto non solo ad economisti, imprese ed operatori del settore ma anche e soprattutto ai cittadini e a quanti siano convinti che ci sia bisogno di un cambiamento nel modo in cui produciamo e consumiamo beni e servizi e nel rapporto che le imprese dovrebbero avere con le comunità ed i territori in cui operano.

Per maggiori informazioni sul programma del Festival, sugli ideali dell’economia civile e su come partecipare alle sessioni mattutine e pomeridiane che si susseguiranno nei tre giorni della manifestazione potete consultare il sito https://www.festivalnazionaleeconomiacivile.it/

Gli interventi che si susseguiranno in questa tre giorni fiorentina avranno a che fare con la sostenibilità, l’inclusione, la fede pubblica, la generatività, la felicità ed il senso dell’agire economico: temi cari alla scuola di economia civile che dal 1765 (anno in cui Antonio Genovesi codificò gli insegnamenti di questa disciplina nel suo “Lezioni di commercio o sia d’economia civile“) ai giorni nostri sostiene l’esistenza di un punto di vista alternativo a quello dell’economia politica di stampo smithiano che ha influenzato e continua ad influenzare le nostre valutazioni di efficacia e di efficienza di talune scelte imprenditoriali nelle economie di mercato.

Le testimonianze che verranno portate dagli esponenti del mondo accademico, civile e delle imprese che comporranno i panel di discussione costituiranno l’ingrediente fondamentale di questo festival il cui scopo è quello di diffondere e comunicare un cambiamento che è già in corso e che può costituire la risposta ai problemi economici, ambientali e sociali emergenti a livello nazionale e globale. Citando Leonardo Becchetti (presidente del comitato scientifico della manifestazione):

Nel Festival Nazionale dell’Economia Civile scopriremo che i germogli del cambiamento sono già tra noi e sono molteplici, anche se spesso poco visibili.
La sfida che dobbiamo vincere tutti insieme, per il futuro del nostro pianeta e per la generatività delle nostre vite, è renderli “virali”, popolari, contagiosi.

Un evento multi stakeholder il cui successo è dunque legato ad una partecipazione attiva da parte di tutti i componenti della società civile responsabili a vario titolo (ma in egual misura) di un cambiamento necessario quanto auspicabile.

Per chi fosse interessato ai temi dell’economia civile o volesse prendere parte alla manifestazione, il sito dell’evento (https://www.festivalnazionaleeconomiacivile.it/) contiene tutte le informazioni su come partecipare alle varie sessioni di interventi previsti in calendario, oltre che un’interessante sezione dal titolo “Parole di Economia Civile” nella quale sono riportate alcune riflessioni sul tema dell’economia civile ad opera dei relatori che contribuiranno al dibattito in questa tre giorni fiorentina. Per chi fosse dotato di smartphone è inoltre disponibile un’app dedicata su Google Play Store ed Apple App Store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *