Alessandro Mantini — #Reporting #Sostenibilità ed #Economia Civile

CategoriaTecnologia

Baricco, la società civile e la gestione della mutazione (recensione de “I barbari”)

Quando parlo di libri, o anche semplicemente di uno specifico libro come in questo caso, mi piace raccontare non tanto il suo contenuto quanto l’occasione che ha generato l’incontro tra lui e me ed indirettamente tra me e la persona che l’ha scritto.

Si tratta spesso di storie curiose, singolari, originali, che molto spesso hanno a che fare con il caso o con l’entità che si cela dietro questo termine fin troppo abusato.

La storia di oggi però, al contrario di quelle che l’hanno preceduta, non è di per sé particolarmente avvincente. Definirei questa come una “lettura di transizione”, una sorta di passaggio “obbligato” suggerito dall’autore nell’introduzione ad un suo più recente saggio (intitolato “The Game”) in cui sottolinea l’esigenza di novellare e rivedere il lavoro svolto 10 anni prima al momento della stesura di questo “I barbari (saggio sulla mutazione)” che ora si trova sulla mia scrivania.

Continue reading “Baricco, la società civile e la gestione della mutazione (recensione de “I barbari”)”

CONVEGNO DELOITTE – IFRS 16: LE PROBLEMATICHE DI IMPLEMENTAZIONE (28 NOVEMBRE 2018)

La scadenza per l’adozione del nuovo principio contabile internazionale IFRS 16 (relativo ai leasing ed ai contratti di locazione) da parte dei preparers è dietro l’angolo. All’alba del day one ancora molti sono gli interrogativi di carattere tecnico legati all’implementazione di questo principio. Aspetti che vanno al di da della mera recognition dei contratti e della valutazione degli effetti sul conto economico e che riguardano maggiormente l’assurance delle routine di calcolo e la gestione ongoing delle variazioni contrattuali.

Continue reading “CONVEGNO DELOITTE – IFRS 16: LE PROBLEMATICHE DI IMPLEMENTAZIONE (28 NOVEMBRE 2018)”

COMP-E-TENZA

Mi sto accorgendo sempre più spesso che l’incompetenza di taluni nell’approccio con i computer (siano essi desktop, laptop, tablet, smartphone o qualsiasi altro device definibile come “diavoleria elettronica”) non è un’incompetenza di carattere squisitamente tecnico. La definirei piuttosto un’incompetenza di interfaccia.

Mi spiego meglio: se sei di fronte ad una porta e ti chiedo di aprirla mi sto appellando alla tua competenza di interfaccia e dunque alla presunzione che trattandosi di un’oggetto di uso comune tu sappia che per aprirlo è necessario tirare una maniglia.

Continue reading “COMP-E-TENZA”

CHIAMATE INDESIDERATE

A volte penso al 2017 che avevo ipotizzato nel 1997: un’era di civiltà in cui sarebbe scomparso il traffico causato dal mercato rionale perché la gente avrebbe fatto la spesa online e comprato la scamorza IGP direttamente dal produttore. Un’era in cui la comunicazione aziendale sarebbe stata improntata secondo delle logiche pull, del tipo che se ho bisogno di un contratto telefonico faccio le mie ricerche e scelgo quello che fa al caso mio (potendo disporre di un’informazione completa ed esaustiva su Internet). Tutto questo con buona pace delle aziende che si sarebbero impegnate a migliorare i propri servizi e a capire quali segmenti di mercato servire piuttosto che rompere i Colleoni alla gente.

Continue reading “CHIAMATE INDESIDERATE”

BE LIKE WATER MY FRIEND. A BRUCE LEE APPROACH TO CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT

‘Don’t get set into one form, adapt it and build your own, and let it grow, be like water.
You must be shapeless, formless, like water.
When you pour water in a cup, it becomes the cup. When you pour water in a bottle, it becomes the bottle.
When you pour water in a teapot, it becomes the teapot.
Water can drip and it can crash.
Become like water my friend.’

Bruce Lee

These Bruce Lee’s words have inspired and continue to inspire many martial artists. This concept has its origin in the Taoist philosophy and can be applied to many everyday life situations.

Continue reading “BE LIKE WATER MY FRIEND. A BRUCE LEE APPROACH TO CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT”

IN CASE OF FIRE BREAK GLASS: WHEN YOU MIGHT NEED TO HIRE A SINGLE SYSTEM ADMINISTRATOR – PART I

Corporate Performance Management systems have reached a truly remarkable and complex stage of development. Once relegated to the preparation of consolidated financial statements (very often for compliance purposes), a well-implemented CPM today is now able to manage planning and control processes, interact with business intelligence systems, and manage aspects of Corporate Social Responsibility and Governance, Risk Management and Compliance (GRC), covering a flow of information that ranges from data collection to final reporting for internal and external stakeholders.

All these processes and actors (with as many needs) are involved in the operation of a single system, generating a complexity that somehow has to be managed.

Continue reading “IN CASE OF FIRE BREAK GLASS: WHEN YOU MIGHT NEED TO HIRE A SINGLE SYSTEM ADMINISTRATOR – PART I”

#InternetDay

20 anni fa Internet era ancora troppo giovane. Nessuno credeva che sarebbe diventata un media maturo sul quale poter incentrare il proprio business ed organizzare la propria quotidianità. La cosa curiosa è che nonostante altrove sia così, la maggior parte di noi continua a ragionare come 20 anni fa.

20 anni fa si pensava ai quei poveri vecchietti che non sapevano usare i computer e che sarebbero stati tagliati fuori dalla società. Oggi quelli che pensavano queste cose sono diventati i poveri vecchietti di oggi. E noi continuiamo a pensare ai poveri vecchietti.

Continue reading “#InternetDay”

GLI IN(NO)VATORI

E proprio nel bel mezzo di questo Rinascimento tecnologico, mi trovo ad aver a che fare con la setta degli inNOvatori.

La maiuscola è d’obbligo. Perché al contrario degli innovatori (minuscoli solo nel nome) gli inNOvatori hanno deciso di dire “NO” al progresso (un po’ come Valsoia ha detto “NO” al colesterolo). Una negazione a priori, figlia della convinzione che le cose stanno bene come stanno e che cambiarle non è mai, per principio, una cosa buona.

Continue reading “GLI IN(NO)VATORI”

DA QUASI VENT’ANNI FERMI ALLO START

So di anticipare questa discussione di poco più di due anni. Ma solo per non fare in modo che qualcuno, a ridosso della scadenza non tiri fuori qualche trucco dal cilindro così, giusto per dire che tutto questo lamentarsi non era in fondo così giustificabile.

Ora, se avete un paio di minuti per potervi fermare a riflettere su cose che non cambieranno la vostra esistenza ma che “minchia, ora che ci penso…”, guardate questo filmato:

Continue reading “DA QUASI VENT’ANNI FERMI ALLO START”

LA PUZZA DI FUTURO (IL FASCINO VINTAGE DEL TECHNORETRO)

Poteva mancare su questo sito l’evergreen del “si stava meglio quando si stava peggio”? So che ne avreste fatto volentieri a meno. Ma non posso esimermi…

Sempre più spesso infatti, mi ritrovo ad assaporare, anzi a centellinare il gusto delle cose “vintage”, retaggio di un passato ormai quasi completamente rimpiazzato dall’incessante quanto auspicabile progresso tecnologico: una passeggiata in Vespa a 50 km/h una marcia dopo l’altra, una partita a “Super Mario Bros” o a “Mike Tyson’s Punch Out” sul piccolo televisore a tubo catodico…

Continue reading “LA PUZZA DI FUTURO (IL FASCINO VINTAGE DEL TECHNORETRO)”